La legge dei figli

139 articoli, 18 disposizioni transitorie e una storia che risale al 1948. Questa è la nostra Costituzione, che da decenni fonda i valori della Repubblica Italiana, le sue leggi e la convivenza dei suoi cittadini. O almeno dovrebbe farlo.
Con questa antologia, sedici scrittori della giustizia italiana – agenti delle forze dell’ordine, magistrati, medici legali – mettono alla prova la Costituzione di cui sono figli: prendendo spunto dai suoi singoli articoli ci raccontano un paese in cui nulla è scontato, nemmeno l’applicazione dei principi stessi lasciati in eredità dai padri costituenti.
Un viaggio a tinte nere per scoprire un’Italia in cui le ombre non si annidano solo fra il malcostume e la criminalità, ma soprattutto nell’oblio della Costituzione stessa.

L’antologia in questione è stata da me ideata, e curata assieme a Sabina Marchesi con la collaborazione di Piernicola Silvis. A modo suo, anche questo è stato un “gioco di narrazione a invito”; e devo dire che gli autori hanno risposto subito con molto entusiasmo; segno che l’urgenza di raccontare, forse, era propria di questi “scrittori in trincea”.

AAVV (a cura di Sabina Marchesi e Lorenzo Trenti), La legge dei figli
Padova, Meridiano Zero, 2007
Prefazione di Giancarlo De Cataldo
pp. 256
ISBN 9788882371562

> intervista di ArcoirisTV a Simona Mammano e Lorenzo Trenti

cart